Programma Operativo Regionale "Competitività regionale e occupazione". Fondi Europei di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.) 2007/2013

Il Progetto

Cos’è In media Loci

IN MEDIA LOCI (“nel mezzo dei luoghi”, oppure “nei media dei luoghi”)  ha l’obiettivo di creare una piattaforma multicanale (online e mobile) per la valorizzazione del territorio e la promozione del turismo e delle attività locali, attraverso la messa a sistema e il riutilizzo dei contenuti mediali esistenti, sia broadcast (RAI Radiotelevisione Italiana è partner del progetto) sia locali (fondi, archivi e singoli documenti disponibili sul territorio).

Il progetto ha l’obiettivo di identificare e sperimentare soluzioni per la valorizzazione di ambienti naturali e comunità locali, all’interno del territorio regionale, attraverso scenari ed esperienze d’uso, capaci di garantire l’interazione, lo scambio e l’integrazione tra contenuti digitali posseduti da soggetti istituzionali (broadcaster) e contenuti realizzati da soggetti grassroots, siano essi individui, associazioni o gruppi attivi sul territorio. La sperimentazione di soluzioni per la condivisione e il riutilizzo di contenuti digitali, istituzionali e grassroots, rappresenta una strategia per migliorare la valorizzazione del territorio attraverso dinamiche partecipative e location based/location aware che hanno sia nei residenti sia nei visitatori/turisti soggetti attivi nel processo creativo e comunicativo.

In media Loci è un Progetto di Ricerca applicata finanziato all’interno del Polo di Innovazione della Creatività digitale e multimedialità (III Annualità)

Durata

agosto 2012- maggio 2014

Parole chiave

  • Disponibilità: è l’azione in larga misura già realizzata da parte di enti prevalentemente pubblici, determinante per la costituzione di patrimoni e loro digitalizzazione.
  • Accessibilità e raggiungibilità: l’utente non professionale realizza una prima forma di conoscenza sia fisica sia virtuale (cioè in loco o a distanza). La disponibilità è la condizione preliminare che permette di accedere e raggiungere questi patrimoni e i loro contenitori storici; è possibile l’accesso guidato con interazione semplice ed ergonomica.
  • Partecipazione e socializzazione: inserendosi nella prospettiva dei locative media, dei social network e delle forme collaborative di conoscenza divulgate dagli U.G.C. (User Generated Content) si enfatizza la conoscenza come atto non solo individuale ma sociale, anello indispensabile per la formazione di comunità e di società. I contenuti vengono rigenerati dagli utenti, arricchendo le informazioni e soprattutto le esperienze che gli utenti stessi, i visitatori di ambienti urbani e non urbani riescono a rappresentare con media e tecnologie domestiche.
UA-36610176-1